Maurice Utrillo

Maurice Utrillo - (Parigi 1883 – Dax 1955)
Casupole, muri screpolati, mulini a vento, palizzate, alcuni tetti di zinco, altri di paglia. Sono i paesaggi che Utrillo fissa nelle sue tele. E per le impervie viuzze del quartiere di Montmartre, cupo e selvaggio si aggira, salendo a fatica, anche il pittore che vive con la madre Susanne Valadon della ...

Maurice Utrillo - (Parigi 1883 – Dax 1955)
Casupole, muri screpolati, mulini a vento, palizzate, alcuni tetti di zinco, altri di paglia. Sono i paesaggi che Utrillo fissa nelle sue tele. E per le impervie viuzze del quartiere di Montmartre, cupo e selvaggio si aggira, salendo a fatica, anche il pittore che vive con la madre Susanne Valadon della quale alcuni dicono sia innamorato.

Nato nel 1883 e riconosciuto da un giornalista spagnolo con cui Valadon aveva avuto una relazione, Utrillo da piccolo è affidato alla nonna che, terrorizzata dalle sue crisi epilettiche, cerca di calmarlo con il vino, rendendolo alcolizzato.

Tornato dalla madre, questa cerca di curarlo con la “terapia della pittura”. Nascono così i suoi lavori che sono tra le raffigurazioni più toccanti di Montmartre e dei quartieri limitrofi, Montmagny e Pierrefitte, alcune delle quali esposte in questa sala.

Ma la pittura non lo salva: nella fase più acuta del suo alcolismo arriverà a bere lacqua di colonia e la trementina usata per stemperare i colori.

Stringe una forte amicizia con Modigliani. I maligni asseriscono che è il vino a unirli, ma Amedeo che, pur avendo unintelligenza superiore, vede in lui la sua stessa difficoltà ad affrontare le difficoltà di ogni giorno. Non si arrabbierà mai con lui nemmeno quando Utrillo, mentre è addormentato, vende i suoi vestiti per due bottiglie di vino.

Anche Netter manterrà con Utrillo una relazione amichevole e pagherà spesso anche i suoi tentativi di disintossicazione.

La vita di Utrillo, arrivato insperatamente a 72 anni, e nonostante il successo dei suoi lavori, è tragica. Disprezzato perfino dalle prostitute del quartiere che lo chiamano “Le fou de la Boutte” e dai bambini che gli affibbiano il nomignolo di Litrillo, si rinchiude in casa quarantenne a giocare con un trenino elettrico regalatogli dalla madre. Negli ultimi anni della sua vita solo uninfatuazione mistica lo salva dal delirium tremens.

Più

Maurice Utrillo Ci sono 88 prodotti.

per pagina
Mostrando 1 - 12 di 88 articoli
Mostrando 1 - 12 di 88 articoli