Antonio Corpora
Antonio Corpora è nato a Tunisi da genitori italiani il 15 agosto 1909. Nel 1928 entra all’“Ecole des Beaux Arts” di Tunisi, dove insegna Armand Vergeaud, allievo di Gustave Moreau e condiscepolo di Matisse, Dufy, Rouault, Marquet. Corpora è lasciato libero dal Maestro di non seguire l’insegnamento accademico e di sperimentare e ricercare a suo ...
Antonio Corpora è nato a Tunisi da genitori italiani il 15 agosto 1909. Nel 1928 entra all’“Ecole des Beaux Arts” di Tunisi, dove insegna Armand Vergeaud, allievo di Gustave Moreau e condiscepolo di Matisse, Dufy, Rouault, Marquet. Corpora è lasciato libero dal Maestro di non seguire l’insegnamento accademico e di sperimentare e ricercare a suo modo. Il giovane artista guarda soprattutto a Picasso, Matisse, Chagall, Braque, Modigliani: insegnamenti diversi che egli armonizza col suo originale talento coloristico. Nel 1929 espone per la prima volta un’opera al Salon Tunisien ed ottiene un caloroso successo, confermato successivamente da una mostra personale. Nel 1930 va a Firenze. Non soddisfatto dell’insegnamento di Carena e del suo assistente Pozzi concorre al posto di copista agli Uffizi e riesce uno dei cinque vincitori con la copia di un autoritratto di Rembrandt. Agli Uffizi studia gli artisti prediletti ed esegue libere copie di Giotto, Paolo Uccello, Piero della Francesca. A Firenze non diviene amico di nessun pittore ma frequenta il gruppo degli scrittori raccolti attorno alla rivista «Solatia», l’unica in quei tempi di apertura europea, tra i quali Elio Vittorini e Giansiro Ferrara. Deciso di trasferirsi a Parigi, prima della sua partenza tiene una personale a Palazzo Bardi, visitata da un solo pittore, Ottone Rosai, e recensita da un solo critico, Aniceto del Massa, il quale ne scrive sulla «Nazione» e sull’«Illustrazione Toscana». Nel 1931 è a Parigi, dove frequenta, tra gli altri, Kurt Seligman, Giacometti, Antonio Amante, Tullio Garbari, Okamoto e conosce Gualtieri di San Lazzaro, allora direttore di «Croniques du Jour», e Sergio Signori, cui da allora rimane legato da fervida amicizia. Conosce Leopold Zborowski, il poeta polacco scopritore di Modigliani e mercante d’arte con galleria in Rue de Seine. Zborowski lo segue e lo incoraggia.
Più

Antonio Corpora C'è 1 prodotto.

Mostrando 1 - 1 di 1 articolo
Mostrando 1 - 1 di 1 articolo